Dati turismo 2017

Dati turismo 2017 - aggiornamento Luglio 2018

 

Flussi e spesa in Italia

Nel 2017, secondo i primi dati provvisori ISTAT, le strutture ricettive ufficiali italiane hanno registrato 122 milioni di arrivi e oltre 427 milioni di presenze totali, segnando un aumento rispetto all’anno precedente rispettivamente del 4,5% e 6,0%. Anche i dati della Banca d’Italia confermano questo momento positivo. Nel 2017 la spesa dei turisti stranieri è aumentata del 7,7% (circa 39 Mld di €), con un trend positivo sia per la domanda a motivazione leisure, che business. Il saldo della bilancia turistica dei pagamenti si mantiene positivo e in deciso aumento (+5,7%) rispetto al 2016.

Dati turismo 2017 - Flussi e Spesa in Italia
Ultimo aggiornamento Luglio 2018 (dati provvisori)

 

Flussi e spesa nel mondo

Secondo le rilevazioni dell’UNWTO (World Tourism Organization), gli arrivi internazionali nel mondo nel 2017 hanno segnato un incremento del 6,8%, evidenziando una crescita diffusa della domanda di viaggi, in linea con le stime previste. Anche la spesa dei turisti internazionali nel mondo (1,332 Mld di $) registra un trend positivo rispetto al 2016, con variazioni particolarmente significative per alcuni Paesi emergenti come il Brasile e la Federazione Russa.  Una conferma dell’aumento della domanda di turismo in Europa proviene dall’Eurostat che, secondo i primi dati provvisori, rileva una crescita del numero di pernottamenti nelle strutture ricettive dei paesi dell’UE, sia di turisti internazionali che nazionali, pari a 5,1% rispetto al 2016.

Dati turismo 2017 - Flussi e Spesa nel Mondo
Ultimo aggiornamento Luglio 2018 (dati provvisori)

 

Trasporti in Italia

Anche il settore dei trasporti in Italia ha registrato buone performance.  Nel comparto aeroportuale, secondo quanto riportato da Assaeroporti, si è avuto un aumento del 6,4% dei passeggeri, pari a 175.150.984 unità, e del 2,6% di movimenti, pari a 1.363.532 aeromobili in arrivo/partenza. I trasporti ferroviari hanno registrato un aumento del 18,3% di passeggeri di treni ad Alta Velocità e Intercity (FsNews). Segnali soddisfacenti arrivano anche dal settore del traffico su gomma. AISCAT, Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori ha confermato un aumento dei veicoli leggeri pari all’1,8% rispetto al 2016 (circa 1,5 milioni).

Dati turismo 2017 - Trasporti in Italia
Ultimo aggiornamento Luglio 2018 (dati provvisori)

 

Previsione arrivi 2018

La crescita dovrebbe continuare anche nel corso del 2018. L’UNWTO ha previsto un trend positivo degli arrivi internazionali nel mondo compreso tra il 4% e il 5% e un parallelo aumento degli arrivi internazionali in Europa compreso tra il 3,5% e il 4,5%. Per quanto riguarda l’Italia, il CISET, Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica, prevede per il 2018 un aumento del 4,7% (circa 69 milioni) degli arrivi mondiali in Italia, provenienti soprattutto dall’Europa Centrale (25 milioni) e dall’area dell’Extra Europa (10,5 milioni).

Dati turismo 2017 - Previsione Arrivi 2018
Ultimo aggiornamento Luglio 2018 (dati provvisori)

 

Turismo esperienziale

L’Italia occupa cinque posizioni nella top 10 delle esperienze più popolari prenotate dai visitatori globali nel 2017 attraverso il portale di TripAdvisor, di importo inferiore a 150 dollari: Roma, Venezia e Toscana le località più richieste per la scelta delle esperienze di visita.

Turismo nei borghi

Secondo le rilevazioni del Centro Studi Turistici (CST) di Firenze, per l’anno 2017 la domanda turistica negli oltre 5.500 borghi italiani è stimata in circa 22 milioni di arrivi e 95 milioni di presenze, equamente distribuiti tra turisti italiani (49,8%) e stranieri (50,2%). La spesa complessiva dei turisti che hanno visitato i borghi italiani, è stimata in circa 8,2 miliardi di €, di cui il 54,8% generata da turisti stranieri il 45,2% da turisti italiani.

Trend online

Anche le stime di grandi player digitali segnano una tendenza positiva per i viaggi in primavera 2018. Trivago, ad esempio, ha analizzato tutte le ricerche di viaggio in Italia dalle sue 55 piattaforme per i mesi di marzo, aprile e maggio. Il 64% delle ricerche arriva dai mercati esteri e il 36% dal mercato interno. Tra gli stranieri il 18% arriva dalla Germania, il 14% dal Regno Unito, l’8% dalla Francia, il 6% dalla Spagna, il 5% dagli Stati Uniti, il 4% da Brasile e Austria.

1Cammino