Cammini per Viandanti e Pellegrini

Cammini per Viandanti e Pellegrini

Un progetto in progress che nasce per offrire sempre più informazioni e servizi online al turismo lento

Un turismo sempre più esperenziale al centro della conferenza stampa di presentazione di ‘Cammini per Viandanti e Pellegrini, un progetto regionale nato per offrire sempre più informazioni e servizi online a viaggiatori e pellegrini che, nei primi nove mesi del 2017, hanno fatto registrare oltre 51mila presenze sui percorsi storico religiosi dell’Emilia Romagna.
«Una nuova tematica turistica, un patrimonio a tutti gli effetti, che ben si integra con i prodotti  regionali d’eccellenza, –
ha commentato l’Assessore al Turismo Regionale Andrea Corsini creare link tra luoghi è una strategia che rappresenta una concreta opportunità di promozione e valorizzazione dei territori d’area vasta, come disciplina la nuova Legge Regionale sul Turismo».

Il progetto di ‘Cammini per Viandanti e Pellegrini nasce per offrire a tutte le quattordici Vie dei Pellegrini – dalla Francigena alla Romea Strata, passando per la Via degli Dei – una mappa interattiva consultabile sul sito Cammini di Apt Servizi Emilia Romagna. Mappa in grado di offrire al turista viaggiatore moltissime informazioni aggiuntive per il percorso scelto entro un raggio di cinque chilometri tra: Abbazie, pievi, musei, cattedrali, monasteri o monumenti in genere. Ma anche aziende di prodotti tipici e strutture ricettive in grado di offrire ospitalità tra Agriturismi, Bed & Breakfast, affittacamere e ricettività religiosa.

Un’ingente mole di informazioni quella raccolta dall’ente di promozione turistica regionale, la Apt Servizi Emilia Romagna, grazie al coinvolgimento diretto della Regione, dei referenti dei Cammini e della Direzione Generale Turismo del MiBACT, rappresentata alla conferenza stampa dal Direttore Generale, Francesco Palumbo.

14 i Cammini e le Vie dei Pellegrini che attraversano l’Emilia Romagna:

Tutti percorribili a piedi, in bicicletta e a cavallo, mentre alcuni si stanno attrezzando per l’handbike particolarmente lungo la Francigena.

A seguito della Convenzione con la Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna, siglata nel 2016, e dell’attivazione del Tavolo regionale del Turismo Religioso, il circuito regionale che coinvolge i quattordici Cammini e i ventiquattro operatori turistici specializzati, si è arricchito della collaborazione dell’Ufficio Pastorale del Turismo.

Infine APT Servizi Emilia Romagna e l’Assessorato regionale al Turismo, in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura dell’Emilia Romagna, hanno lanciato un nuovo progetto con la ‘Bisaccia del Viandante’ mirato alla valorizzazionee e promozione delle produzioni tipiche dei territori attraversati dai Cammini.

Leggi Tutto
Intervento Francesco Palumbo

Notizie

1Cammino