Festival giornalismo alimentare

Festival del Giornalismo Alimentare: terza edizione

Tre giorni di confronto su cibo, alimentazione e informazione dal 22 al 24 febbraio a Torino

Il cibo può essere scienza, salute, sicurezza, politica, economia, agricoltura e industria ma può essere anche moda, divertimento, lusso, turismo e spettacolo. Il cibo può essere oggetto di polemiche, di tavole rotonde a tema, causa di malattie e di truffe internazionali ma può essere anche un momento di convivialità, di relax, di fratellanza tra popoli e di cultura”. Questo l’incipit di partenza della III Edizione del Festival del Giornalismo Alimentare – dal 22 al 24 febbraio – nei locali del Centro Congressi Torino Incontra della Camera di commercio del capoluogo piemontese.

Una tre giorni di confronto serrato su cibo e alimentazione. Un alternarsi continuo di tavoli di approfondimento, di eventi diversi, di laboratori, di educational sul territorio dedicati a una platea eterogenea come giornalisti, comunicatori, foodblogger, aziende, istituzioni, uffici stampa, scienziati, alimentaristi e influencer italiani e internazionali. Tre intensi giorni tra: tavole rotonde, workshop, show cooking, degustazioni e iniziative ludico-didattiche.
La manifestazione torinese, oltre ad essere tra i primi appuntamenti a svolgersi nel 2018 Anno del cibo italiano nel mondo, accoglierà per la prima volta, una regione ospite: la Valle d’Aosta.

festival-giornalismo-alimentare

Il Festival del Giornalismo Alimentare, nato con l’idea di raccontare, unire tanti diversi mondi legati al cibo, cercherà di  raccontarli in modo semplice e diretto, anche grazie anche all’intervento di esperti del settore, di alimentaristi, aziende e Associazioni. Un luogo di incontro, dibattito e analisi, centro di cultura e informazione, di comunicazione e di opportunità per tutti. Lo racconteranno personaggi noti e meno noti al grande pubblico; tra i partecipanti è prevista anche la presenza del Direttore Generale Turismo del MiBACT, Francesco Palumbo, relatore per il panel ‘Quando i prodotti comunicano il Paese e i territori’ , dibattito sul cibo italiano famoso in tutto il mondo e ai tanti prodotti locali che diventano occasione di turismo.

Tra le novità della terza edizione il primo appuntamento Business to Business dedicato alle aziende del food e ai professionisti della comunicazione, con l’obiettivo di incentivare l’integrazione tra i due mondi mentre l’altra novità del 2018 sarà rappresentata dai ‘laboratori’, realizzati in collaborazione con il Laboratorio Chimico della Camera di commercio di Torino ed altre istituzioni scientifiche.

La collaborazione con CinemAmbiente, che aderisce al Festival organizzando la speciale edizione Una buona occasione al cinema, dedicata al tema dell’alimentazione e della sostenibilità ambientale

Festival del giornalismo alimentare

Infine tra gli appuntamenti da non perdere il panel: Quali politiche alimentari per la prossima legislatura? Un occasione, anche in vista del prossimo appuntamento elettorale, per enti e associazioni di categoria della filiera alimentare, di presentare aspettative e richieste da inserire nell’agenda della prossima legislatura.
E il dibattito sul protagonista del 2018il cibo italiano. Per capire quanto il marchio made in Italy sia effettivamente garanzia di sicurezza e qualità e quanto, invece, minacciato da contraffazioni e prodotti italian sounding.
La comunicazione sulla sicurezza alimentare sarà allargata all’Europa, con l’intervento dell’UE e dell’EFSA (European food safety authority) e con un’analisi dei nuovi trattati sul cibo come Ceta e Ttip.

Notizie

1Cammino