Miron Stefan - VINCITRICE - Parco Naturale Tre Cime - Obiettivo Terra 2018
Miron Stefan - Parco Naturale Tre Cime

'Obiettivo Terra 2018': scatti premiati

Si è chiuso domenica in occasione della 48esima Giornata Mondiale della Terra la 9a edizione del concorso fotografico dedicato a Parchi e Aree Marine protette d’Italia

Si è chiusa domenica scorsa, 22 aprile per l’occasione della 48esima Giornata Mondiale della Terra, la 9a edizione di Obiettivo Terra 2018, il Concorso fotografico dedicato ai Parchi e alle Aree Marine protette d’Italia, promosso da Fondazione UniVerde e Società Geografica Italiana Onlus.
In gara i trenta migliori scatti finalisti nel 2018 scelti tra oltre 1500 foto candidate.

È Stefan Miron il vincitore della 9a edizione con lo scatto che ritrae un ragazzo seduto su un crinale di alta montagna, assorto nella spettacolare veduta delle Tre Cime di Lavaredo. Il vincitore si aggiudica, oltre al premio di mille euro, anche la Menzione dedicata al Turismo sostenibile, presente per la prima volta.

Miron Stefan - VINCITRICE - Parco Naturale Tre Cime - Obiettivo Terra 2018
Miron Stefan - Parco Naturale Tre Cime

Altre menzioni speciali hanno riguardato, in collaborazione con l’associazione I Borghi più belli d’Italia, lo scatto di un borgo situato all’interno in un parco italiano; o la menzione, in collaborazione con la Società Italiana di Geologia Ambientale, alla foto che meglio rappresenta il patrimonio e il paesaggio geologico dei parchi; Earth Day, in collaborazione con FIABA Onlus, per lo scatto che rappresenta meglio accessibilità e fruibilità per persone con disabilità o ridotta mobilità in un parco; Obiettivo Mare, in collaborazione con Marevivo, alla migliore foto subacquea scattata in un’Area Marina protetta.

Drago Domenico Cristiano - Parco Regionale Fluviale dell'Alcantara - Obiettivo Terra 2018
Drago Domenico Cristiano - Parco Regionale Fluviale dell'Alcantara

Maggiormente fotografati per questa edizione i Parchi Nazionali del centro Italia. Dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, con 75 scatti, al Parco Nazionale dei Monti Sibillini con 61, mentre il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ha registrato 59 foto. Tra i Parchi Regionali primeggia il Parco Naturale Adamello Brenta in Trentino mentre, per le Aree Marine Protette, spicca Punta Campanella in Campania.

Delle 12 aree protette d’Italia, premiate a Obiettivo Terra 2018, sette hanno ricevuto un primo riconoscimento tra cui: il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena; il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona, Campigna; il Parco Regionale Fluviale dell’Alcantara; Parco Regionale Lombardo della Valle del Ticino, Parco Naturale Adamello Brenta, Area Marina Protetta Isola dell’Asinara; Area Marina Protetta Regno di Nettuno.

Murgioni Carlo - Parco Naturale della Maremma - Obiettivo terra 2018
Murgioni Carlo - Parco Naturale della Maremma

La cerimonia di premiazione si è tenuta a Villa Celimontana alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni patrocinanti l’iniziativa, esponenti delle Associazioni Ambientaliste italiane e i presidenti di Aree Protette nazionali e regionali. Presenti tra i tanti, l’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio e Presidente Fondazione UniVerde, Rossella Belluso, Segretario Generale Società Geografica Italiana e diversi componenti della Giuria di esperti come il Direttore Generale per la Protezione della Natura e del Mare del Ministero dell’Ambiente, del Presidente di Federparchi, Giampiero Sammuri e del Direttore Generale per il Turismo del MiBACT, Francesco Palumbo che, intervenendo alla premiazione si è augurato che “il turista diventi un controllore che percorrendo, l’Italia in maniera lenta, può segnalare con le foto anche elementi di degrado incontrati nel cammino”.

Notizie

1Cammino