BORGHI IN FESTIVAL: OTTO PROGETTI VINCITORI

Sono 1milione e 313mila euro, i fondi per la realizzazione, incrementati di 563mila euro in considerazione della grande partecipazione e dell’interesse dell’Avviso nei territori

La Commissione di valutazione ha selezionato i progetti vincitori dell’Avviso Pubblico “Borghi in festival – Comunità, cultura, impresa per la rigenerazione dei territori“, promosso in collaborazione tra la Direzione Generale Creatività Contemporanea e la Direzione Generale Turismo del MiBACT, per sostenere attività culturali finalizzate a favorire la rigenerazione culturale, turistica ed economico-sociale dei piccoli Comuni italiani, con popolazione residente fino a 5.000 abitanti, ovvero fino a 10.000 abitanti che abbiano individuato il centro storico quale zona territoriale omogenea (ZTO).

Sono otto, i progetti – e le Regioni interessate – selezionati per il finanziamento, di cui sette “in rete” con Comuni capofila: Comunanza (Ascoli Piceno – Marche), Popun Festival FF – Filere Futuro Festival del Piceno; Prizzi (Palermo – Sicilia), Sicani Creative Festival; Orani (Nuoro – Sardegna), Abitare Connessioni; Stregna (Udine – Friuli Venezia Giulia), Ikarus – Integrazione, Cultura, Ambiente, Rurale, Sostenibile; Valloriate (Cuneo – Piemonte), Nuove Visioni per Nuovi Mondi; Mulazzo (Massa Carrara – Toscana), Lunigiana Land Art; Roghudi (Reggio Calabria- Calabria), Arcadia – Progetto di valorizzazione per l’area grecanica; e uno singolo: Revine Lago (Treviso – Veneto), SSSCH Festival.

Nei progetti vincitori sono coinvolte 52 località italiane.

La realizzazione dei progetti dovrà concludersi entro e non oltre il 31 agosto 2021. La data, precedentemente fissata al 31 luglio agli artt. 6 e 9 dell’Avviso pubblico, è stata prorogata con determina dirigenziale della DG Creatività Contemporanea dell’11 marzo 2021. La presentazione dei documenti per la rendicontazione dovrà essere effettuata entro il 31 settembre 2021 (invece che il 1 settembre).

Nel valutare i progetti, la Commissione ha tenuto conto, in particolare, del valore aggiunto con riferimento ai criteri di innovatività, sostenibilità e accessibilità.

Il Piano di Comunicazione per il progetto “Borghi in festival“, elaborato a cura della DG Turismo, è stato affidato a ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo per la messa in opera.

«I borghi italiani costituiscono la spina dorsale del nostro Paese, dove si è formata parte considerevole della nostra identità», ha commentato il Ministro della Cultura Dario Franceschini.

In un suo intervento al Festival dell’Economia a Trento, il 5 giugno scorso, il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia è intervenuto tra l’altro sul tema dei borghi: «Abbiamo un Paese bellissimo, bellissimi borghi, ma abbiamo la necessità di migliorare la mobilità, organizzare nuovi flussi turistici in rete e biglietti integrati, e fare conoscere al turista la ricchezza che c’è fuori dai normali itinerari delle grandi città. Il digitale può essere un aiuto».

Tutte le informazioni sul sito web dedicato: www.borghinfestival.beniculturali.it

HOME

Notizie

1Cammino