Bandiera UE

COVID 19: OK DALLA UE AI 175 MILIONI PER IMPRESE TURISMO E TERMALI

In una nota rilasciata stamane si legge che: “è stato approvato nell'ambito del quadro di riferimento temporaneo per gli aiuti di Stato”

Approvato dalla UE il progetto italiano che destina ben 175 milioni di euro a sostegno di imprese operanti nei comparti turistici e in quelli dei bagni termali a seguito della pandemia di coronavirus.
In una nota stampa rilasciata dalla Commissione si legge che: “Il regime è stato approvato nell’ambito del quadro di riferimento temporaneo per gli aiuti di Stato. Il sostegno assumerà la forma di un’esenzione dall’obbligo di versare determinati contributi sociali. Il regime – prosegue la nota – mira a ridurre i costi del lavoro sostenuti dai datori di lavoro privati attivi nei settori del Turismo e delle terme, al fine di preservare i livelli di occupazione nel contesto dell’epidemia di coronavirus.
Nella misura si prevede l’esenzione totale dal pagamento dei contributi sociali a carico dei datori di lavoro, con l’eccezione dei contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, per un periodo massimo di tre mesi. In questo contesto il provvedimento è destinato ad imprenditori attivi nel settore del Turismo e delle terme che “ hanno assunto lavoratori con nuovi contratti di lavoro a tempo determinato o stagionali per il periodo dal 15 agosto al 31 dicembre 2020“.
La Commissione ritenendo il programma italiano perfettamente in linea con le condizioni stabilite dal Quadro di riferimento temporaneo ha definito nella nota che “l’aiuto non supererà gli 800mila euro per impresa e il regime è limitato nel tempo fino al 31 dicembre 2020. La Commissione ha stabilito che la misura è necessaria, adeguata e proporzionata per porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro e – concludendo – ha approvato la misura in base alle norme dell’Ue in materia di aiuti di Stato “.

1Cammino